+39 06 64523630info@medicinaesteticapisano.it

Acne e cicatrici da acne

Home / Acne e cicatrici da acne

shutterstock_153263516

Quanti tipi di cicatrici acneiche esistono?
Le cicatrici acneiche possono essere piatte (eritematose o brune), ipertrofico-cheloidee, o avvallate-atrofiche. Di questo ultimo tipo se ne conoscono 3 varietà principali: ad onda, vari celliformi ed a colpo di punteruolo (piccole ma profonde).

Come si trattano quelle rilevate e rosse?
Con il dye laser perché sono caratterizzate da una particolare ricchezza di sangue e la luce emessa da questo apparecchio è assorbita selettivamente dal sangue.

Quali sono gli effetti collaterali?
La seduta è ben tollerata ed indolore, possono comparire dei lividi transitori sulla cicatrice trattata perche la coagulazione dei capillari ottenuta dal laser ha come conseguenza la trasformazione del colore del sangue da rosso vivo in rosso scuro.

Quali i risultati?
Le cicatrici rosse progressivamente si schiariscono, mentre quelle cheloidee tendono anche ad appianarsi.

Quante sedute sono necessarie?
Dalle 4 alle 8 sedute.

Come si trattano quelle avvallate ad onda?
Mediante un laser frazionale di ultima generazione e di alta tecnologia: l’apparecchio tecnologicamente più avanzato è il laser Pixel 2940nm.

Quali sono gli effetti collaterali?
Sottili crosticine che cadono dopo circa 5 giorni.

Quali i risultati?
In generale per le cicatrici acneiche atrofiche è estremamente difficile predire il reale miglioramento ottenibile che varia in relazione alla profondità della cicatrice e alla sua qualità. In generale non è comunque ipotizzabile un miglioramento superiore al 30% con una sola seduta. In ogni caso occorre tener presente che le cicatrici acneiche sono sempre estremamente difficili da trattare qualunque metodo venga utilizzato e il paziente talvolta non raggiunge il livello di soddisfazione desiderato con una sola metodica. Molte volte infatti andranno combinate più tecniche laser frazionali ablative (come il Pixel) o non ablative.

Come si trattano quelle a punteruolo?
Le cicatrici a punteruolo sono in assoluto le più difficili da trattare. Un recente studio dimostra che la metodica migliore consite nell’utilizzo della radiofrequenza frazionale con  (es eMatrix della Syneron).

Quali sono gli effetti collaterali?
Rossore e gonfiore della parte per circa 48 ore, facilmente mascherabile.

Quali i risultati?
I risultati sono solitamente soddisfacenti, ma valgono le considerazioni generali fatte sopra.

Quante sedute sono necessarie?
Almeno 6 a distanza di un mese.

Contattaci subito!

Potete inviarci una mail e noi vi risponderemo al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search

Copy Protected by Chetans WP-Copyprotect.