+39 06 64523630info@medicinaesteticapisano.it

Rimozione Tatuaggi Laser Q-switched 1064nm

Home / Rimozione Tatuaggi Laser Q-switched 1064nm

rimozione tatuaggi

Informazioni al paziente sulla rimozione tatuaggi con laser Q-switched 1064nm
Modernamente per l’eliminazione di tatuaggi sia decorativi che da incidente viene effettuata con una metodica chiamata laser chirurgia selettiva mediante laser Q-switched.

Come funziona?
Il raggio laser ha una particolare lunghezza d’onda (selezionata in base al colore del tatuaggio da eliminare) in grado di venire assorbita solo dal pigmento colorato che costituisce la decorazione senza che sia danneggiato il tessuto circostante normale. La durata dell’impulso laser è così breve (alcuni nanosecondi), che la sua onda d’urto è in grado di “sbriciolare” il pigmento senza bruciare la pelle. Il pigmento disgregato viene lentamente riassorbito: il processo impiega alcune settimane per concludersi.

Cosa si sente durante il trattamento?
La sensazione provocata dal laser è molto tollerabile: solitamente si avverte un leggero fastidio (simile a quello causato da un leggero pizzico e dura solo qualche secondo), che può però variare d’intensità.

Quando potrò vedere i risultati?
Come è stato spiegato sopra il pigmento disgregato viene lentamente riassorbito: quindi il processo di schiarimento impiega alcune settimane per concludersi.

Di quanti trattamenti avrò bisogno?
Sono necessari più trattamenti, solitamente due a distanza di 6 settimane. Il loro numero è estremamente variabile e non può essere stabilito a priori, dipende dal tipo di inchiostro utilizzato, dal suo volume, e quantità e dalla sua profondità.

Quanto tempo occorre?
La durata del trattamento dipende dalle dimensioni del tatuaggio. Il laser emette impulsi molto brevi e quindi il trattamento per tatuaggi non troppo estesi ha la durata di pochi minuti.

Come si sentirà la mia pelle dopo il trattamento?
Generalmente la zona trattata appare subito dopo il trattamento bianca (effetto pop-corn), per la formazione di vapore all’interno del tessuto malato, ma tale effetto scompare in poco tempo (alcuni minuti), lasciando crosticine che cadranno dopo qualche giorno.

Ci sono effetti collaterali?

I più comuni effetti collaterali sono:
– Gonfiore localizzato al tatuaggio: le aree con tatuaggi che più ne risentiranno saranno gli occhi, le mani e i piedi. Il gonfiore si ridurrà in pochi giorni con eventuali applicazioni d’impacchi freddi.
– Croste: queste di solito si sviluppano immediatamente dopo il trattamento e scompaiono nel giro di pochi giorni.
– Pelle più scura (iperpigmentazione): questa reazione è più comune nei pazienti con toni di pelle scura o olivastra, ed avviene se la parte interessata viene esposta al sole.
– Pelle più chiara (ipopigmentazione): può sopravvenire su un area già sottoposta a parecchi trattamenti. Le chiazze chiare di solito si ripigmentano nel giro di 3-6 mesi e, solo raramente, possono essere permanenti.
– Cicatrici: sono estremamente rare e la stretta osservanza di tutte le norme post-operatorie consigliate ridurranno la possibilità che tale eventualità abbia a verificarsi.

Quanto costa il trattamento?
Il costo del trattamento dipende dall’area da trattare e dalla complessità del tatuaggio. Durante la prima visita, il vostro medico valuterà con voi le indicazioni per l’intervento ed il costo.

Contattaci subito!

Potete inviarci una mail e noi vi risponderemo al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.